chevron_down
chevron_down

Ultimamente ho utilizzato a lungo e con soddisfazione una delle ultime novità in casa Antos cosmesi naturale: la maschera film viso elasticizzante agli alginati, presentata al Sana 2017 insieme alla “sorellina” indicata per pelli impure e con imperfezioni. 

La maschera film Antos si ispira alle maschere peel off, utilizzate con entusiasmo da alcuni anni per eliminare punti neri ed impurità. L’azienda ha voluto rendere però innovativa ed all’avanguardia questo tipo di maschera, oltre che estremamente più delicata di una peel off tradizionale.

MODO D’USO: 

Sulla pelle pulita ed asciutta, applicare uno strato sottile ed uniforme di maschera e lasciare in posa per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo, spruzzare sul viso, ad occhi chiusi, l’apposito spray attivatore e lasciarlo agire per altri 5-10 minuti. L’attivatore, a base di acqua aromatica e cloruro di calcio, reagisce con gli alginati provocando la gelificazione della maschera e donando un piacevole effetto freddo che contribuisce a rendere la pelle più soda e compatta. A questo punto si può rimuovere la maschera come una pellicola, togliendola direttamente grazie al “film” che si è creato. Sciacquare con acqua tiepida per rimuovere eventuali residui e procedere con l’applicazione del tonico e delle creme abituali

LA MIA ESPERIENZA:

Ho ricevuto questa maschera dall’azienda nel novembre 2017, insieme alla variante dermopurificante (a base di neem, tea tree ed estratti purificanti) e ad alcuni prodotti per capelli. Ero appena partita per la Nuova Zelanda, quindi ho potuto spacchettare il mio regalo solo a dicembre, in particolare durante le feste di natale, quando sono riuscita finalmente a rilassarmi in compagnia della mia famiglia e dei miei cari. Ci ho messo un po’ a recensire questa maschera perché, per chi come me preferisce le maschere viso fatte in casa con ingredienti casalinghi o erbe ayurvediche, è difficile accettare e capire i benefici di una maschera viso pronta, per giunta particolarmente innovativa e “divertente” da fare. Si, divertente! Dopo aver spruzzato l’attivatore, la maschera inizia a compattarsi nel film che ne consente la rimozione, quasi immediatamente. In quest’azione ho trovato qualcosa di ludico che, specialmente le prime volte mi ha fatto sorridere come una bambina curiosa e stupita (33 anni suonati e studi in biologia, attenzione).

Ora che il barattolo è finito (di attivatore ne è rimasto ancora un po’, lo userò per tenere umide le mie maschere con erbe ayurvediche), posso senz’altro concludere che è una maschera che mantiene le sue promesse, estremamente ricca di attivi funzionali ed adatta ad incontrare le esigenze di tutti i tipi di pelle. Ho una pelle mista, che tende a sviluppare impurità sulla zona T ed a seccarsi sulle guance. Ho certamente preferito la maschera elasticizzante rispetto a quella dermopurificante, che ho voluto comunque provare, ma che reputo più adatta a chi ha una pelle più grassa e impura della mia.

L’ho sempre applicata dopo una pulizia accurata con l’ausilio di un mezzo meccanico. 10 minuti di posa sono sufficienti anche perchè, trascorso questo tempo, la pelle inizia a pizzicare leggermente. Questa sensazione viene esaltata dallo spray attivatore. Più che “effetto freddo”, infatti, avverto una certa stimolazione a livello epidermico, paragonabile appunto ad un leggero bruciore e pizzicore. Rimossa la maschera, però, la pelle non appare arrossata, quindi attribuisco questa sensazione agli ingredienti in posa ed alla reazione tra maschera e spray attivatore che avviene direttamente in contatto con la pelle. Magari chi ha la pelle particolarmente sensibile, evitasse di fare scrub, vapori e spremitura prima di applicare la maschera, per non sensibilizzarla ulteriormente.

Nota dolente: la spatolina in dotazione è certamente ottima per mescolare il cosmetico prima dell’applicazione, ma non può essere utilizzata per un’applicazione diretta ed omogenea della maschera, per cui, a questo scopo, è preferibile utilizzare direttamente le dita o, meglio ancora, un pennello apposito.  

In conclusione la maschera mi è piaciuta: la pelle appare effettivamente più luminosa e compatta dopo il suo utilizzo, oltre ad essere un prodotto già pronto all’uso a prova di pigrizia.

arrow_up